COMUNE di OLGIATE OLONA

sezione centrale

Denuncia di ospitalita' di cittadino extracomunitario

L’art. 7 del Decreto Legislativo n. 286 del 1998 (Testo Unico Immigrazione), stabilisce che “chiunque” (proprietario, cedente, ospitante italiano o extraeuropeo), a qualsiasi titolo, dà alloggio, ospita, cede la proprietà o il godimento di un immobile rustico o urbano posto nel territorio dello Stato a un cittadino straniero o apolide, anche se parente o affine, deve, entro 48 ore, comunicarlo per iscritto all’autorità locale di pubblica sicurezza.

La comunicazione deve contenere: 

• le generalità del denunciante e quelle dello straniero o apolide;

• gli estremi del passaporto o del documento di identificazione dello straniero;

• l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio 

• il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

Alla dichiarazione va allegata la fotocopia del passaporto dello straniero, in particolare delle pagine che riportano i dati anagrafici, i visti ed i timbri di ingresso. 

Per lo straniero ospitato nel comune di Olgiate Olona, la comunicazione va presentata al Comando di Polizia locale e deve essere redatta in triplice copia.

L'ufficio provvederà al visto ed alla restituzione immediata del documento.

La comunicazione può essere effettuata anche per posta, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. In questo caso per il calcolo del termine di presentazione, farà fede il timbro postale.

Ricordiamo che, a sensi non è più necessario presentare la comunicazione per le assunzioni alle proprie dipendenze di stranieri.

Sanzioni: In caso di mancata presentazione della denuncia, o di denuncia effettuata oltre le 48 ore, oppure incompleta il trasgressore è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 160,00 a € 1.100,00 (p.m.r. euro 320 entro 60 gg) (L'importo della sanzione è stato rideterminato dall'art. 8, c. 1 della L. 30 luglio 2002 n. 189).

Normativa di riferimento:

Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286

Articolo 7 Obblighi dell'ospitante e del datore di lavoro.

  • Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, [o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze] (1) ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.
  • La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

    2-bis. Le violazioni delle disposizioni di cui al presente articolo sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro. (2)