COMUNE di OLGIATE OLONA

sezione centrale

Occupazione Temporanea del suolo PUBBLICO

Per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche in superficie, sovrastanti o sottostanti il suolo nel territorio di Olgiate Olona, occorre essere muniti di apposita concessione che deve essere rilasciata prima dell’inizio dell’occupazione.

Per “area pubblica” o “spazio pubblico”, si intendono i luoghi e il suolo di dominio pubblico appartenente al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune e quelli di proprietà privata soggetti a servitù di pubblico passaggio quali le strade, le piazze, i corsi, i pubblici mercati, i portici, i parchi, i giardini ecc.

L'occupazione è temporanea quando ha una durata inferiore ad un anno; permanente quando ha una durata di almeno un anno, ha un carattere stabile, comporti o meno l'esistenza di manufatti o impianti.

L’occupazione è occasionale nei casi indicati nell’art.36 del “Regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa” approvato con delibera del C.C. n.46 del 4/7/1994, qui di seguito riportati:

h. Commercio ambulante itinerante per soste fino a 60 minuti;

i. Occupazioni sovrastanti il suolo pubblico con festoni, addobbi, luminarie in occasione di festività o ricorrenze civili e religiose. La collocazione di luminarie natalizie è esente dalla TOSAP quando avvenga nel rispetto delle prescrizioni di cui al vigente Regolamento di Polizia municipale;

l. Occupazione di pronto intervento con ponti, steccati, scale, pali di sostegno per piccoli lavori d manutenzione, riparazione o sostituzione riguardante infissi, pareti, coperti, di durata non superire ad una ora;

m. Occupazioni momentanee con fiori e pinte ornamentali all’esterno di negozi o effettuate in occasione di festività, celebrazioni o ricorrenze, purché collocati per delimitare spazi di servizio e siano posti in contenitori facilmente rimovibili;

n. Occupazioni per operazioni di trasloco e di manutenzione dl verde (es. potatura di alberi) con mezzi meccanici o automezzi operativi di durata non superiore a sei ore;

o. Occupazioni effettuate per manifestazioni ed iniziative sindacali, religiose, assistenziali, celebrative e del tempo libero non ai fini di lucro e di durata non superiore a 24 ore.

Come si ottiene: 

Chiunque intenda occupare, nel territorio comunale, anche temporaneamente, spazi in superficie, sovrastanti o sottostanti al suolo pubblico oppure aree private soggette a servitù di pubblico passaggio, deve presentare all’Ufficio Protocollo del Comune (ovvero trasmettere tramite servizio postale) la domanda su apposito modulo, reso legale con l’applicazione di n.1 marca da bollo da euro 16. 

La domanda deve contenere:

  • Le generalità complete del richiedente,
  • l’ubicazione esatta del tratto di area che si intende occupare e la sua misura;
  • l’oggetto dell’occupazione, la durata, i motivi, la descrizione dell’opera che si intende eseguire, le modalità d’uso,
  • la dichiarazione di conoscere e di sottostare a tutte le condizioni contenute nel regolamento TOSAP;
  • la sottoscrizione dell’impegno a sostenere tutte le eventuali spese di sopralluogo e di istruttoria con deposito di cauzione, se richiesto dal Comune;

Quando occorra o quando ne sia fatta richiesta dal Comando di Polizia locale, alla domanda dovrà essere allegato il disegno ed eventualmente la fotografia dell’oggetto con il quale si intende occupare lo spazio o l’area richiesta.

Accertate le condizioni favorevoli, entro 30 giorni, il Comando di Polizia locale rilascia, senza pregiudizio dei diritti dei terzi, l’atto di concessione ad occupare il suolo pubblico; nell’atto vengono indicate la durata della occupazione, la misura dello spazio concesso nonché le condizioni alle quali il Comune subordina la concessione. 

Al ritiro della concessione occorre consegnare n. 1 marca da bollo da euro 16 da applicare sul provvedimento emesso.

In caso ci sia manomissione di suolo, occorre presentare apposita domanda all’Ufficio Lavori pubblici per ottenerne l’autorizzazione.

Nel caso che l’occupazione richieda la chiusura di strade o di altri determinati provvedimenti viabilistici (da indicare obbligatoriamente nella domanda), occorre attendere l’emissione di apposita ordinanza. 

Per le occupazioni occasionali, la concessione si intende accordata a seguito comunicazione scritta (in carta semplice su apposito modulo) da presentare al Comando della Polizia locale, almeno 15 giorni prima dell’occupazione, al fine di consentire la verifica del rispetto del Codice della Strada e per le prescrizioni del caso; di norma comunque il Comando di Polizia locale rilascia formale nulla-osta all’occupazione.

Costo del servizio: 

Sono tenuti a pagare la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) tutti coloro che occupano, in modo permanente o temporaneo, una parte di suolo, soprassuolo o sottosuolo o spazio pubblico, cioè appartenente al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, o aree e spazi di proprietà privata sulle quali risulti regolarmente costituita una servitù di pubblico passaggio.

Il costo dell’occupazione è dato dalla moltiplicazione dei metri quadrati totali che si intendono occupare x i giorni di durata dell’occupazione stessa x il costo base al metro quadrato.

Il costo base varia a seconda della zona oggetto dell’occupazione e della tipologia d’intervento ed è stato determinato dal “Regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa”, approvato con delibera del C.C. n.46 del 4/7/1994.

Per le occupazioni permanenti di suolo pubblico i concessionari devono presentare all’Ufficio comunale competente (Ufficio Tributi) apposita denuncia, su modelli messi a disposizione dall’Ufficio stesso, entro 30 giorni dalla data di rilascio dell’atto di concessione e comunque non oltre il 31/12 dell’anno di rilascio della concessione medesima. 

Per le occupazioni temporanee l’obbligo di denuncia è assolto direttamente con il pagamento della tassa effettuato con versamento in un’unica soluzione su C/C postale n. 20304218 intestato a COMUNE DI OLGIATE OLONA - TOSAP - OLGIATE OLONA, entro e non oltre il termine previsto per le occupazioni medesime.

L’esenzione dal pagamento della TOSAP è consentita esclusivamente per i casi previsti dall’art.36 del vigente Regolamento TOSAP:

  • occupazioni effettuate dallo Stato, Regioni, Provincie,Comuni e loro Consorzi, da Enti religiosi per l’esercizio di cuti ammessi nello Stato, da Enti pubblici per finalità di assistenza, previdenza, sanità, educazione, cultura e ricerca scientifica;
  • le tabelle indicative delle stazioni e fermate degli orari dei servizi pubblici di trasporto, nonché le tabelle che interessano la circolazione stradale, purché non contengano le indicazioni di pubblicità, gli orologi funzionanti per pubblica utilità;
  • le occupazioni da parte delle vetture destinate al servizio di trasporto pubblico di linea in concessione, nonché le vetture a trazione animale, durante le soste o nei posteggi ad esse assegnati;
  • le occupazioni occasionali di durata non superiore a quelle che si sia stabilita nel Regolamento di Polizia Municipale e le occupazioni determinate dalla sosta dei veicoli per il tempo necessario al carico e allo scarico;
  • le occupazioni con impianti adibiti ai servizi pubblici nei casi in cui ne sia prevista, all’atto della concessione o successivamente, l devoluzione gratuita al Comune al termine della concessione medesima
  • le occupazioni di aree cimiteriali;
  • gli accessi carrabili destinati ai soggetti portatori di handicap;

Note: Almeno 48 ore prima dell’inizio dell’occupazione dovranno essere posizionati a cura del richiedente i segnali di divieto di sosta previsti dal Codice della Strada, con i riferimenti dell’occupazione (numero di protocollo assegnato, data ed orari).