COMUNE di OLGIATE OLONA

sezione centrale

Richiesta licenza per luminarie in occasione di festività
Cos’è: Le cosiddette LUMINARIE, sono definite dal Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza come “Impianto provvisorio di illuminazione “. Hanno, così come i fuochi d’artificio, una normativa di riferimento (in parte comune ad essi) rintracciabile essenzialmente nel T.U.L.P.S. stesso.

 

Ai sensi dell'art. 110 del Regolamento TULPS (RD 635/1940) infatti, è soggetta alla licenza della Autorità di Pubblica Sicurezza, contemplata dall'art. 57 TULPS, la costruzione di impianti provvisori elettrici per straordinarie illuminazioni pubbliche, in occasione di festività civili o religiose o in qualsiasi altra contingenza, con elementi decorativi ispirati all'evento e comunque privi di qualsiasi riferimento pubblicitario. La suddetta licenza non può essere rilasciata a chi non dimostri la capacità tecnica, con qualunque mezzo ritenuto idoneo dall'Autorità di Pubblica Sicurezza.

Chi deve presentare la domanda: Chiunque intenda installare delle luminarie deve presentare apposita richiesta di licenza indirizzata all'Autorità Locale di Pubblica Sicurezza che nel Comune di Olgiate Olona è il Sindaco per il tramite dell’Ufficio commercio-artigianato-attività produttive utilizzando il modello in distribuzione presso l’ufficio ovvero scaricabili da questo sito web. 

La domanda, resa legale da una marca da bollo da euro 16, dovrà contenere i seguenti dati: 

• Le generalità, la data ed il luogo di nascita ed il codice fiscale del richiedente; 

• La residenza; 

• Recapito telefonico; 

• Estremi della ditta che si rappresenta; 

• Strade e piazze interessate alla posizione delle luminarie

Documenti da presentare 

• documentazione relativa alla capacità tecnica della persona che realizza l’impianto

• Relazione sottoscritta da tecnico qualificato abilitato all'installazione di impianti elettrici, che l'esecuzione dell'impianto elettrico provvisorio è conforme alle norme di sicurezza CEI; 

• adeguata copertura assicurativa per gli eventuali danni a persone o cose; 

• eventuale autorizzazione per l'occupazione di suolo pubblico, qualora la luminaria venga installata su suolo pubblico 

• copia del documento di identità del sottoscrittore (in relazione alle modalità di sottoscrizione dell’atto)

L’attività non può essere svolta da chi:

1. ha riportato una condanna a pena restrittiva della libertà personale superiore a tre anni per delitto non colposo e non ha ottenuto la riabilitazione,

2. è sottoposto alla sorveglianza speciale o a misura di sicurezza personale o è stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza,

3. ha riportato condanna per delitti contro la personalità dello Stato o contro l’ordine pubblico ovvero per delitti contro le persone commessi con violenza, o per furto, rapina estorsione o per violenza o resistenza all’Autorità.

L’Ufficio, verificata la documentazione prodotta e i requisiti morali e professionali del richiedente, accertate le condizioni favorevoli, entro 30 giorni, rilascia, senza pregiudizio dei diritti dei terzi, l’atto di autorizzazione ad installare le luminarie; nell’atto vengono indicate la durata della installazione, le località occupazione,nonché le condizioni alle quali il Comune subordina l’autorizzazione. 

Al ritiro dell’atto occorre consegnare n. 1 marca da bollo da euro 16 da applicare sul provvedimento emesso.

Ai sensi della lettera i) dell’art.36 del “Regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa” approvato con delibera del C.C. n.46 del 4/7/1994, la collocazione di luminarie natalizie è esente dalla TOSAP quando avvenga nel rispetto delle prescrizioni di cui al vigente Regolamento di Polizia municipale.